mercoledì 13 giugno 2012

The Dreamers







Titolo originale: The Dreamers
Paese: Gran Bretagna, Francia, Italia
Anno: 2003
Durata: 130 min
Colore: colore
Audio: sonoro
Genere: drammatico, erotico
Regia: Bernardo Bertolucci
Sceneggiatura: Gilbert Adair
Produttore: Jeremy Thomas
Fotografia: Fabio Cianchetti
Montaggio: Jacopo Quadri
Scenografia: Jean Rabasse

Interpreti e personaggi


Michael Pitt: Matthew
Eva Green: Isabelle
Louis Garrel: Theo
Florian Cadiou: Patrick
Robin Renucci: Padre
Anna Chancellor: Madre

Doppiatori italiani
Francesco Pezzulli: Matthew
Domitilla D'Amico: Isabelle

commento al film


salve stranieri,
recentemente mi è capitato di rivedere questo film e sfogliando il blog mi sono accorta di non avervene ancora parlato nonostante questa sia una delle pellicole che per prime hanno fatto in modo che mi appassionassi al mondo del cinema.

ho visto "The Dreamers" per la prima volta da adolescente.
i giovani protagonisti, le continue citazioni cinematografiche, i loro giochi... era come se parlassero la mia stessa lingua.

probabilmente la scelta di non vedere più la tv e guardare esclusivamente film è dovuta a questo film.

Bernardo Bertolucci è uno dei registi che più mi appassionano, ha un modo di comunicare che mi piace.
i suoi film e il suo modo di raccontare rimangono addosso allo spettatore che inevitabilmente porterà con sé le immagini dei suoi film e delle sue storie.

prima di "The Dreamers" incontrai un altro film di Bertolucci, "Io Ballo da sola".
ho amato molto anche questa pellicola ma è con la storia di Isabelle, Theo e Matthew che ho cominciato a studiare i precedenti lavori di Bertolucci stimando sempre di più il suo modo di fare cinema.

come mi è solito fare nei miei commenti, non vi parlerò della trama del film. non amo rovinare le sorprese; ma proverò ugualmente a lasciarvi le mie personali impressioni cercando di rivelare il meno possibile.

la cosa che in assoluto ho amato di più di questo film sono i suoi tre protagonisti.
personaggi dalle mille sfaccettature costruiti in maniera assolutamente convincente e coinvolgente, tanto da desidere di poter essere Isabelle, Theo e Matthew tutti insieme.
in loro ci si può sempre riconoscere.

i tre giovani attori sono estremamente affascinanti, la loro giovinezza e la loro genuina curiosità li rende irresistibili.
interpretano degli appassionati di cinema e spesso nei loro giochi citano pellicole cinematografiche.
i protagonisti però non sono perfetti... tutt'altro. questo aspetto viene messo in luce dal regista proprio nel finale del film.
dopo giorni a parlare, teorizzare, dibattere su diverse problematiche ci si accorge che i tre giovani in realtà non stanno vivendo il loro tempo. ritornano alla realtà improvvisamente forse più per curiosità, per foga, piuttosto che per reale interesse.

i film di Bertolucci non sono di certo nuovi al genere erotico e questo non fa eccezione.
spesso mi capita di vedere film dove le scene di sesso e di nudo sono assolutamente sterili, immotivate, gratuite. con Bertolucci questo non esiste.
i nudi sono delle vere e proprie rappresentazioni artistiche. tutte le scene erotiche sono funzionali alla storia. hanno una reale motivazione e contribuiscono in maniera determinante alla narrazione.

ho molto apprezzato la fotografia del film che contribuisce a regalare un'aura di immortalità ai protagonisti.

ottima anche la colonna sonora.
in coda al post troverete un paio di tracce tra le mie preferite di questo film.

direi di aver proprio detto tutto a proposito di questo film. tutti gli appassionati di cinema sanno di essere un po' come i tre protagonisti del film e ritrovarsi rappresentati in questo modo è soddisfacente.

ps: sul sito di imdb ho votato questo film con un bel 9. è uno dei miei film preferiti e sono legata in maniera affettiva alla storia raccontata in questa pellicola ^^

colonna sonora





















  1. Michael Pitt & The Twins of Evil - Hey Joe
  2. Jimi Hendrix - Third Stone from the Sun
  3. Jean Constantin - Quatre Cents Coups
  4. Martial Solal - New York Herald Tribune
  5. Michel Polnareff - Love Me Please Love Me
  6. Charles Trénet - La Mer
  7. Steve Miller Band - Song for Our Ancestors
  8. The Doors - The Spy, Maggie M'Gill
  9. Françoise Hardy - Tous les garçons et les filles
  10. Antoine Duhamel - Ferdinand
  11. Grateful Dead - Dark Star
  12. Édith Piaf - Non, je ne regrette rien
  13. Bob Dylan - Queen Jane approximately
  14. Irving Berlin - No strings (I'm fancy free) from Top Hat, Let's face the music and dance
  15. Nino Ferrer - C'est irreparable
  16. Sam Andrew - Combination of the two
  17. Rodolfo Halffter - El paso del ebro
  18. Charles Dumont - Non, je ne regrette rien

seguono alcune tra le mie tracce preferite :)


4 commenti:

  1. hai cambiato il lay-out del blog...è molto? me ne sono accorto solo ora...

    the dreamers l'ho visto un bel po' di tempo fa, ma dovrò rivederlo anche considerando che ho un'offerta di lavoro a parigi e la sto valutando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @stealthisnick eh si, ho cambiato un po' anche se non mi aspettavo di farlo così tanto ma il risultato non mi dispiace :)

      in bocca al lupo per il lavoro e se rivedi il film... fammi sapere ^^

      Elimina
    2. intanto se ti capita di fare una salto a parigi, ti consiglio questa libreria
      http://stb-09.blogspot.be/2012/06/shakespeare-and-company-parigi.html

      Elimina
  2. Adoro questo film, lo trovo poetico!

    RispondiElimina

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin